Applicazione di nuovi paradigmi per la macellazione etica sulla produzione di carne di qualità

Partenariato

  • Società Cooperativa Macellatori Perugia
  • NONIT S.r.l.

Obiettivi

Il progetto vuole sviluppare una nuova pratica e definire un nuovo processo per la macellazione degli animali, che garantisca un maggior livello di benessere degli animali, permettendogli di non essere sottoposti a fattori di stress inutile. Si vuole realizzare un innovativo sistema di accoglienza all’arrivo degli animali, di gestione dell’attesa, di conduzione del percorso di avviamento alla trappola e di abbattimento che tenga conto delle caratteristiche fisiologiche degli animali.
Il Progetto svilupperà infatti nuove pratiche e un nuovo processo finalizzati ad accrescere la competitività e la sostenibilità nel settore di riferimento e si configura come acquisizione, combinazione e utilizzo delle conoscenze e capacità esistenti di natura scientifica e tecnologia allo scopo di produrre una pianificazione che migliorerà in modo significativo l’efficienza delle gestioni aziendali così come la qualità e le prestazioni della produzione.Attività

Attività 1: Analisi e ricognizione sullo stato dell’arte e della ricerca scientifica;
Attività 2: Predisposizione linee guida per innovazione processo di trasformazione: dall’accoglienza all’abbattimento;
Attività 3: Prototipazione percorso

  • Task 3.1 Preparazione del progetto per il percorso secondo i requisiti e i parametri proposti
  • Task 3.2 Predisposizione dei test di validazione del prototipo
  • Task 3.3 Allestimento in sede del percorso e della trappola secondo le indicazioni del progetto

Attività 4: Sperimentazione

  • Task 4.1 Valutare le condizioni di benessere degli animali presso il mattatoio (rilievi effettuati sui capi con il task 3.3). Brevemente, saranno valutati i seguenti indicatori di benessere:
    a) Comportamentali
    A1) sociali, competitività, aggressività, (inseguimenti, infortuni, ferite)
    A2) rapporto uomo/animale: la paura è un segnale di inadeguato governo e anche un circolo vizioso in quanto l’animale timoroso è più facilmente esposto a trattamenti inadeguati
    b) Sanitari:
    b1) esame clinico
    b2) osservazione degli indicatori di salute (body condition score, pelle, arti, mammella, dove applicabile, malattie sistemiche, tasso di mortalità)
    c) Organizzazione e management:
    c1) organizzazione del mattatoio spazio, tipologia dei pavimenti
    c2) management propriamente detto: densità, abbeverata, alimentazione, e se all’aperto presenza di zone d’ombra, acqua d’abbeverata, layout dei percorsi.
    d) selezione di non meno di 10 parametri (ematochimici, coagulativi, etc) e misurati su un campione significativo di animali
  • Task 4.2 Valutare le condizioni di benessere allo scarico degli animali selezionati al macello e destinati alla macellazione (rilievi effettuati sui capi individuati con il task 3.3)
  • Task 4.3 Valutare le condizioni di benessere nel corso della macellazione (diverse tipologie di macellazione, ordinaria, d’urgenza, religiosa con e senza stordimento) degli animali selezionati (rilievi effettuati sui capi individuati con il task 3.3). Uso di un sistema numerico per la registrazione dei seguenti parametri, con valutazione separata per macellazione ordinarie e religiose;
  • Task 4.4 Elaborazione e interpretazione dei dati
    Diffusione e valorizzazione risultati di progetto (sito web, pagina facebook, account twitter, brochure, poster, newsletter, etc)
Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito